Europa League, Lione in semifinale.

0
8

Sono stati necessari i supplementari e i tiri dal dischetto per permettere al di ruggire dalla gioia. Prima semifinale della storia in Europa League agguantata, e Stoccolma, sede della finale, sempre più vicina.

Per nulla facile, quindi, staccare il ticket per il turno successivo, complice un Besiktas mai domo, e un clima incandescente.

I Turchi schierano l’ attacco pesante con: Quaresma, Talisca e Babel a sostegno di Tosun. Ma sono i francesi a partire meglio. Lacazette al 13′ vede il perfetto inserimento di Tolisso, che fa tutto bene, ma non inquadra la porta. La porta però, la inquadra Talisca al 27′. Riceve un cross dalla destra spalle alla porta, stoppa, si gira e conclude, tutto di destro, palla alle spalle di Lopes 1-0. Esplode la Vodafone arena.

Basterebbe questo risultato al Besiktas per passare il turno, ma non ha fatto i conti con l’ immenso talento di Lacazette. Al 33′ Gonalons lo pesca perfettamente in area di rigore, Alexandre la mette giù di petto e con un pallonetto morbidissimo supera Fabricio in uscita.

Sette minuti più tardi, al 40′ solo il caso nega il goal al numero 10. Tolisso prolunga il pallone con una spizzata, Lacazette si inserisce, mira il palo lontano e lo centra internamente, facendo attraversare tutto lo specchio della porta alla sfera, che poi si spegne sul fondo.

I Turchi si rifanno vivi al 55′ con Tosun che impegna, con un colpo di testa Lopes. Testata che al 57′ risulterà vincente. Questa volta però è Talisca a cogliere un cross pennellato da Adriano e a depositarla in rete. Doppietta per il brasiliano. 2-1. Punteggio speculare dell’ andata.

Gli ultimi minuti dei regolamentari sono al cardiopalma. All’ 84′ il Besiktas potrebbe addirittura portarla a casa. Quaresma con un cross beffa Lopes e colpisce il palo, la palla rimane li, ma il Lione si salva. All’87’ le parti sono invertite, sugli sviluppi di un angolo, Fabricio salva tre volte sulle conclusioni dei francesi, ed è salvato dalla traversa al 89′. Quando Lacazette stampa un bolide sulla trasversale che spedisce il match ai supplementari.

Supplementari che esaltano le doti prima di Lopes e poi Fabricio, e si concludono con il medesimo punteggio dei regolamentari. Non restano altro che i calci di rigore. Decisi da un errore di Mitrovic che si fa parare il penality e da Gonalons che insacca quello decisivo, spedendo il Lione per la prima volta in semifinale e facendolo ruggire di gioia.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO