Milan, Zapata: “Gol nel derby? Ogni calciatore sogna un gol del genere. Numero 97 il prossimo anno? Vediamo”

0
128

Ottimo momento, quasi da favola, per il difensore centrale del Cristián che dopo aver pareggiato un bellissimo derby al 97° minuto con un gran gol, ha anche ottenuto fiducia da Montella riuscendo ad ottenere un posto da titolare. Proprio il difensore microfoni di è tornato a parlare del gol di domenica scorsa: “Non so come ho colpito il pallone, mi sono buttato e l’ho visto entrare. Forse di stinco, poi piede: tutto. Ogni calciatore sogna un gol del genere. Sono fortunato, felicissimo. Queste sono le partite più combattute ed ero carico. Penso di aver concluso la mia prestazione nel modo migliore“.

Zapata ha anche parlato della sua condizione fisica, dandosi un bel monito: “Sono tornato dopo tanti mesi di infortunio e la squadra stava facendo molto bene. Dovevo avere pazienza e lavorare per sfruttare l’occasione che mi avrebbe dato l’allenatore. Mi sento in un ottimo momento, però bisogna sempre migliorarsi“.

Testa rivolta al prossimo match contro l’Empoli dichiarando che questa partita sarà fondamentale per il raggiungimento finale dell’Europa:  “Ci attende una partita complicata, ma stiamo lavorando bene. Sappiamo che in casa dobbiamo conquistare questi 3 punti. Mancano poche partite, sono finali. Dobbiamo avercelo bene in mente che queste sono partite decisive”.

Nel finale dell’intervista il difensore colombiano è tornato a parlare del gol contro l’Inter e del suo numero di maglia: “Numero 97 il prossimo anno? Vediamo, io porto il 17 perchè è il giorno in cui è nata mia figlia. Ma sicuramente il mio gol, in quel momento lì pareggiando una partita così è stata un’emozione unica. Sono scoppiato di allegria” – in chiusura anche una battuta (ridendo) sulla prima maglia regalata a “Sono contento, almeno si ricorderà il mio nome”

LASCIA UN COMMENTO