La Roma espugna il Dall’Ara di Bologna grazie alle reti di Fazio, Salah e Dzeko

Spread the love

Il Dall’Ara di Bologna vede i padroni di casa scontrarsi con la Roma nella partita valida per la 31° giornata di campionato di serie A. I giallorossi, che hanno esattamente il doppio dei punti in classifica dei rossoblù, sono chiamati alla vittoria, dopo il successo della Juventus di ieri sera in casa contro il Chievo, per combattere per lo scudetto e per garantirsi un margine di vantaggio dal Napoli, impegnato contro la Lazio.

La Roma deve risollevarsi dopo l’eliminazione contro la Lazio in Coppa Italia e per farlo Spalletti effettua tre cambi rispetto al derby, che ha visto un’inutile vittoria dei giallorossi. Schiera Szczesny e recupera Fazio e De Rossi dal primo minuto, facendo accomodare in panchina Paredes. Il tecnico toscano opta per una difesa a 4, pensata per cercare di arginare le ripartenze degli esterni offensivi rossoblù, composta da Rudiger, Fazio, Manolas e Juan Jesus. La novità assoluta rispetto alle indicazioni della vigilia è la conferma di El Shaarawy titolare dal primo minuto dopo la buona prestazione nel derby.

Il Bologna cerca il riscatto dopo la sconfitta con la Fiorentina e la Roma, trattandosi di un avversario di qualità, può rappresentare uno stimolo e un’occasione per soddisfare i tifosi con un bello spettacolo. Donadoni torna alla difesa a 4 e rilancia Krafth e Masina, recuperato in extremis, sugli esterni, schiera a centrocampo Dzemaili, Pulgar e Nagy e in attacco manda in campo l’ex Destro come punta centrale supportata da Verdi e Krejci.

I rossoblù partono subito all’attacco con Verdi che sfrutta un passaggio errato di Juan Jesus, entra in area, ma viene abilmente contrastato al momento della conclusione.

I primi dieci minuti vedono una partita equilibrata, senza molte occasioni, con due squadre che si studiano, senza che nessuna delle due riesca a guadagnarsi la supremazia territoriale.

Al 18’ Verdi serve una gran palla per Destro in area, Szczsesny nel tentativo di anticipare l’attaccante fa carambolare la palla su Manolas concedendo il corner al Bologna. Al 23’ Destro prende il tempo a Manolas, ma il portiere giallorosso esce e blocca la palla.

Al 25’ Fazio firma il vantaggio della Roma, inventando una bellissima giocata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il difensore argentino si inserisce nel mucchio, si avventa sul pallone vagante e in piena area di rigore infila Mirante col destro.  0-1.

Tre minuti dopo Masina prova subito a ripristinare una situazione di parità, tentando una conclusione di sinistro dal limite dell’area che però termina fuori.

L’ultimo quarto d’ora vede un netto dominio della Roma, che fa la partita, mentre i padroni di casa cercano solamente le ripartenze in contropiede.

Al 41’ Salah segna il raddoppio della Roma grazie a un bellissimo pallonetto che scavalca Mirante. Da segnalare la sponda preziosa di Dzeko che gioca di prima un passaggio di Strootman, servendo in area Salah, che riesce a liberarsi del pressing dei difensori e a scegliere benissimo il tempo dello scatto, andando ancora in gol contro il Bologna, dopo la tripletta segnata nella partita di andata. 0-2.

Il primo tempo si conclude con il doppio vantaggio della Roma che mette un’ipoteca sul successo finale del match. Il Bologna si è mostrato poco incisivo in attacco, con Destro molto isolato, e si è lasciato sorprendere in difesa in occasione di entrambi i gol. Donadoni appare visibilmente sconfortato per l’interpretazione del match da parte dei suoi, a cui manca mordente.

La formazione del Bologna rientra in campo con una novità: Verdi è costretto a cedere il posto a Di Francesco a causa di problemi muscolari sopraggiunti alla fine del primo tempo.

L’attaccante, classe 1994, entra subito in partita e al 47’ crossa per Dzemaili che ci prova di testa, ma la sua soluzione aerea è troppo centrale e Szczescny si ritrova il pallone tra le mani. Il Bologna fallisce così l’occasione per riaprire il match, opportunità che si ripresenta al 51’ quando Di Francesco, lanciato da Dzemaili, da posizione defilata cerca con un tiro ad incrocio l’angolino più lontano, ma il pallone sbatte contro il palo e Szczesny riesce a farlo suo prima che Destro riesca ad intervenire per il tap-in.

L’ingresso di Di Francesco ha dato nuova linfa all’attacco rossoblù e la partita ora è molto più equilibrata e ha un ritmo completamente diverso rispetto al primo tempo.

Al 68’ Perotti, appena subentrato ad El Shaarawy, salta Krafth e cerca l’angolino basso più vicino con un tiro di esterno destro, ma trova la parata a terra di Mirante.

Al 75’ Salah lancia in campo aperto Perotti che si presenta da solo davanti a Mirante, ma l’argentino sceglie di servire Dzeko che appoggia facilmente in rete. 0-3. 34° gol stagionale per l’attaccante bosniaco che così chiude definitivamente la partita.

Al 90’ il destro di Pektovic termina di poco a lato della porta difesa da Szczesny e al 93’ il portiere giallorosso, sul fischio di chiusura, è chiamato ad effettuare la parata più difficile della partita sulla staffilata dalla distanza di Di Francesco.

Il match termina 3-0 per la Roma grazie alle reti di Fazio, Salah e Dzeko. Una vittoria agevole per i giallorossi, che hanno giocato bene, seppur con alcune sbavature in fase di impostazione, e si sono mostrati cinici, sfruttando gli spazi lasciati dagli avversari. Alla Roma, che si riporta così a -6 dalla Juventus, rimane la strenua difesa del secondo posto, che garantisce l’ingresso diretto alla fase finale a gironi della Champions League, e la speranza di un passo falso da parte dei bianconeri. Il Bologna ha giocato un primo tempo decisamente sottotono, ma nella ripresa ha mostrato un bel calcio che meritava di essere premiato con un gol.

BOLOGNA-ROMA 0-3 (0-2)

MARCATORI: Fazio 25’, Salah 41’, Dzeko 75’

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, Gastaldello, Maietta (76’ Torosidis), Masina; Nagy (63’ Petkovic), Pulgar, Dzemaili; Verdi (46’ Di Francesco), Destro, Krejci. A disposizione: Costa, Sarr, Mbaye, Oikonomou, Viviani, Donsah, Taider, Rizzo, Sadiq.

Allenatore: Donadoni

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rüdiger, Fazio, Manolas (78’ Vermaelen), Juan Jesus; De Rossi, Strootman; Salah, Nainggolan, El Shaarawy (65’ Perotti); Dzeko (85’ Totti). A disposizione: Alisson, Lobont, Peres, Mario Rui, Paredes, Gerson, Grenier.

Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Damato di Barletta

AMMONITI: Manolas, Strootman e Maietta per gioco scorretto. Petkovic per simulazione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *