Workshop Pisa Valdera: Castello del Trebbio Firenze

Spread the love

Ci sono prime volte che hanno un peso sostanzioso nella vita e nella comunità, come quella che ci apprestiamo a scoprire: il workshop Pisa Valdera, organizzato da Freeways  di Dejan Uberti con la collaborazione dell’Associazione Ancora e il Progetto Viaggiare Disabili si preannuncia fin da subito un successo.castello del trebbio panorama da finestra

Il programma è ricco e ad oggi contiamo ben più di 50 agenzie presenti al Workshop. Gran Bretagna, Russia e Germania presenti tra i primi. Blogger e giornalisti presenti a questo primo Workshop ricco di spunti e incontri che spazieranno dall’arte alla cultura, dalla gastronomia alla storia senza tralasciare la convivialità tipica della Toscana. Un territorio da scoprire insieme alle proposte dei tantissimi buyer che ancora oggi chiedono di essere inseriti nel progetto.castello del trebbio terrazza

Offerte turistiche tra le più interessanti presenti sul mercato italiano ad estero verranno proposte nella giornata del 13 marzo durante il B2B. Oggi vorrei segnalarvi la Tenuta Castello del Trebbio di proprietà della famiglia Baj Macario dal 1968, splendido agriturismo alle porte di Firenze in piena zona del Chianti. Alloggiare al Castello del Trebbio significa vivere, respirare, immergersi in elementi storico/artistici che vanno di pari passo all’attività agricola, significa assaporare un’esperienza completa tra storia, cultura, natura ed enogastronomia il tutto condito dal panorama mozzafiato delle colline del Chianti ed annaffiato da un’ottimo bicchiere di Chianti Rufina del Castello.castello del trebbio cantina

Tra le attività offerte dal Castello del Trebbio figurano corsi di cucina, raccolta olive, farmshop,visite e degustazioni, la possibilità di festeggiare le vostre nozze in questa sfolgorante bellezza. E per le addicted beauty vi segnalo la linea cosmetica del Castello: crema viso, crema mani, crema corpo e un siero viso. Un progetto BioIntegrale, di altissima qualità grazie alla lavorazione di prodotti secondari di vino e olio (supervisionati scientificamente dall’Università  di Firenze), un percorso supervisionato e garantito al 100% internamente al Castello a base di lavanda, rosmarino, zafferano e amaranto (incuriosite quanto me?) castello del trebbio uliveti

Tra le produzioni del Castello del Trebbio i vini dei suoi vigneti rappresentano sia la storia che l’evoluzione del prodotto che mantiene inalterato tutto il suo corposo profumo e sapore.  Potrei raccontarvi del Docg Chianti Superiore e Lastricato Chianti Rufina, a base di sangiovese, del Vin Santo, o dell’ottimo Brut Metodo Classico da uve chardonnay e trebbiano, ma vi invito a scoprire personalmente tutto questo patrimonio insieme all’ormai storico vino del Castello, Pazzesco, nato da un blend di merlot e syrah. O a La Congiura, unione di riesling e pinot grigio; o ancora De’ Pazzi riuscitissima coesione tra sangiovese, merlot e syrah.

Oltre a ottimi vini, ospitalità come in famiglia, panorama mozzafiato e cibo degli Dei vi segnalo l’uliveto di proprietà:  74 ettari per un totale di 10.000 piantine di frantoio 85%, moraiolo 10%  e leccino 5%.

Definire agriturismo il Castello del Trebbio è riduttivo perché di fatto si entra in una favola moderna che racchiude i comfort attuali pur restando fedele alla sua storia: gli appartamenti  Panicale A,B e C; il Rifugio e le Ville Faltignano e Pergola vi accoglieranno  in un’atmosfera accogliente di cui viinnamorerete.

Seguite con attenzione l’hashtag #workshoppisavaldera e scoprirete un mondo senza barriere, ricco di contenuti e possibilità. Prossimamente vi racconterò altri percorsi, stay tuned!

SITO UFFICIALE CASTELLO DEL TREBBIO

*foto dell’articolo  prese dalla pagina ufficiale Facebook de Castello del Trebbio

Rosy on Twitter @rosybalzani

Rosy Balzani

sposata, sorniona, serena, amo il buon cibo, la musica, l'Irlanda, le leggende, leggo e me ne vanto..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *