Brindisi – Bimbo colpito da infarto sull’aereo. Atterraggio d’emergenza per salvarlo

Spread the love

Doveva essere un viaggio verso la speranza di una vita migliore quello del bambino di tre anni di origini francesi ma residente del Madagascar, uno tra i paesi più poveri del mondo. Il piccolo, partito dallo stato insulare sudafricano, era diretto verso Parigi, accompagnato da un volontario di “Aviation Sans Frontières”; era insieme a un altro bambino, entrambi destinati verso un centro francese per essere adottati, ma il suo cuore non ha retto.

Il piccolo, che prima della sua partenza aveva subìto un intervento necessario a garantirgli uno stato di salute migliore, è stato invece colpito da un infarto mentre era sul volo Air France. L’allarme è stato immediatamente lanciato alla torre di controllo ed è stata presa la decisione di attuare un atterraggio di emergenza presso l’aroporto di Brindisi per salvare il bambino. I soccorsi, coordinati dall’Aeronautica militare, e il trasporto d’emergenza all’ospedale Perrino di Brindisi, non sono bastati: il bimbo è morto poco dopo. I medici hanno solo potuto constatarne il decesso

Il suo accompagnatore è rimasto, quindi, a Brindisi probabilmente per gestire le questioni burocratiche del caso, mentre l’altro piccolo passeggero che viaggiava con loro ha proseguito il suo viaggio verso Parigi affidato alla custodia del comandante dell’aereo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *