Spread the love

Alteravano la misurazione del consumo di energia elettrica mediante diffusori magnetici posizionati vicino ai contatori, truffando l’Enel per una percentuale variabile tra il 47 e il 95 per cento rispetto al consumo reale. I carabinieri, insieme al personale tecnico della societa’ di distribuzione dell’energia, hanno scoperto la truffa e arrestato Angelo L’aria, 40 anni di Santa Domenica di Ricadi, Giuseppe Schiariti, 53 anni di Parghelia, Domenico Arena, 53 anni di Tropea, Adelina Gargano, 62 anni di Tropea.


Il blitz e’ scattato nella giornata di ieri in esercizi commerciali dove si stima un elevato consumo di energia elettrica come bar, macellerie e alimentari. I un caso il magnete era stato nascosto in un erogatore di profumo per l’ambiente. Nel corso del controllo, altri due fratelli, Antonio e Francesco Sarago’, di 32 e 28 anni, sono stati arrestati per furto di energia elettrica.

Altri articoli che potrebbero interessarti: