Puglia – A scuola con i classici: il programma giorno per giorno

0
381

Dodici spettacoli per dodici appuntamenti diversi. Sono questi i numeri della rassegna concorso «A scuola con i classici – Festival del Teatro Antico» giunto alla sua seconda edizione. Dedicato ai giovani della scuola secondaria di secondo grado, questo progetto trasformerà l’area archeologica “SS Stefani” di Vaste (Poggiardo – Lecce) in un palcoscenico naturale che ospiterà i lavori realizzati dagli studenti nel corso dei laboratori scolastici realizzati durante l’anno.


Si inizia il 27 maggio alle 21 con il liceo ginnasio “Q.Orazio Flacco” di Bari che porterà sulla scena lo spettacolo «La festa delle donne» tratto da “Le donne alle tesmoforie” di Aristofane per la regia di Salvatore Marci con la prof.ssa Ilaria Spataro come tutor. Si prosegue dal giorno seguente, il 28 maggio, con due appuntamenti per sera. Il primo, alle 20, sarà quello a cura del liceo classico “T. Fiore” di Terlizzi con «Pluto» di Aristofane per la regia di Francesco Martinelli. Aiuto regista è Federica Papagna e tutor Francesco Brandi e Damiano De Virgilio. Alle 21.30 toccherà invece all’I.I.S.S. “Leonardo da Vinci” / Liceo Classico “Platone” di Cassano delle Murge portare in scena «Donne al Parlamento» con la regia di Angela Iurilli. Tutor Maria Pia De Bellis; Scene e costumi Rossella Ramunni.
Mercoledì 29 maggio, alle 20, si torna a teatro con l’I.I.S.S. “G. Stampacchia” di Tricase e il suo «ALCESTI, la donna che offre la sua vita per amore» tratto dall’opera di Euripide con la traduzione della prof.ssa Apollonia Chiarello per la regia di Ippolito Chiarello e con la collaborazione alla regia di Marcella Buttazzo. Terminato il primo spettacolo si prosegue alle 21.30 con «PANTA REI (tutto scorre)», opera collettiva di autori classici vari, del liceo classico “P. Virgilio Marone” di Gioia del Colle per la messa in scena a cura di Nicola Eboli e Francesco Ocelli, con la collaborazione di Elisa Barrucchieri. Il 30 maggio, alle 20, andrà invece in scena «Antigone» del liceo Artistico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce, da Sofocle, Euripide, Valeria Parrella, messa in scena di Paola Leone e Fabio Tinella, con tutor la prof.ssa Francesca Arvasio e il prof. Marcello Rolli e le scenografie del prof. Massimo Marangi. Il secondo spettacolo, alle 21.30 sarà invece a cura dell’I.I.S.S. “L. Da Vinci – E. Majorana” di Mola di Bari. Si tratta de «La dignità dei vinti » da Euripide, C. Wolf, C. Bene e T.Todorov per la regia di Pino Aversa con Annalisa Boni come assistente e le prof.sse Loreta Rago e Laura Redavid come tutor. Il 31 maggio, alle 20, andrà in scena ancora una rappresentazione dell’«Antigone», stavolta a cura del liceo classico “Socrate” di Bari. Da Sofocle e Valeria Parrella, con il coordinamento didattico della prof.ssa Marilisa Modugno, la regia di Salvatore Marci, le scenografie e i costumi di Rossella Ramunni, le musiche del prof. Giuseppe Di Florio. L’adattamento del testo, invece, è stato curato dalle prof.sse Isidora Marcone e Marilisa Modugno. Stesso posto, un’ora e mezza dopo, alle 21.30 quindi, verrà proposto l’«Edipo Re» di Sofocle, a cura dell’I.I.S.S. “E. Medi” di Galatone, con la regia di Antonio Aprile e tutor la prof.ssa Rossana Carpentieri. Siamo arrivati così al 1 giugno, penultimo giorno della rassegna concorso. Due gli spettacoli proposti anche questa sera. L’inizio è alle 20 con «La città degli uccelli» tratto da Uccelli di Aristofane a cura dell’I.I.S.S. “Cataldo Agostinelli” di Ceglie Messapica. Si tratta di un progetto curarto da Giuseppe Ciciriello e Micaela Sapienza, con musiche di Mirko Lodedo e Ferdinando Filomeno; coreografie di Micaela Sapienza e Valentina Elia e l’adattamento della scrittura e dei personaggi di Giuseppe Ciciriello e Giulio Ferretto. Tutor, la prof.ssa Madia Bellanova. Alle 21.30 andrà in scena una seconda interpretazione di «Edipo Re» con la regia di Carmelo Sumerano e la traduzione della prof.ssa Anna Cornacchia a cura del liceo “Cagnazzi” di Altamura.
Il 2 giugno, ultima serata della rassegna, si inizia alle 19 con la premiazione della rassegna – concorso. La giuria di cinque esperti attribuirà un premio al miglior lavoro rappresentato. A seguire, con inizio alle 21, sarà l’«Odissea» (Compagnia del Teatro dell’Argine di Bologna) di e con Mario Perrotta a chiudere la serata. Lo spettacolo è arricchito da musiche originali eseguite dal vivo da Mario Arcari (oboe, clarinetto, batteria) e Maurizio Pellizzari (chitarra, tromba) e dalla collaborazione alla regia di Paola Roscioli.

INFO
AREA ARCHEOLOGICA
SS. STEFANI
VASTE-POGGIARDO
Ingresso da SP Maglie-S.Cesarea

Ingresso gratuito a tutti gli spettacoli
Info: 3200119048
0805580195
www.teatropubblicopugliese.it

LEAVE A REPLY